Alcune polizze assicurative che è importante conoscere.

Quando si analizza il mondo delle assicurazioni, bisogna tenere conto che le necessità delle persone non sono tutte identiche, di conseguenza cercare le polizze assicurative adatte ad ogni necessità non è certo un compito semplice.

Quando si decide di selezionare un’assicurazione sulla vita, bisogna prestare molta attenzione a ciò che si necessita e successivamente a quale polizza sottoscrivere.

892139-system__resources__image-1044774

Le polizze vita in caso di decesso

Selezionare una polizza vita in caso di decesso significa garantire ai propri cari un assicurazione che permetta loro di ottenere del denaro in caso di morte del contraente. Si tratta di una polizza vita particolarmente comune e solitamente viene sottoscritta da persone che abbiano contratto una spesa costante mensile, come per esempio un mutuo immobiliare. Questo perché con molta probabilità i familiari non sarebbero in grado di far fronte a tale debito, in caso di decesso del percettore di reddito principale.

Questa tipologia di polizza sulla vita implica semplicemente un versamento di una rata costante (premio), tipicamente annuale. Quando il contraente della polizza muore, la compagnia assicurativa sarà tenuta a versare, alla persona designata, l’ammontare pattuito secondo i termini del contratto della polizza.

Nel caso non si verifichi l’evento assicurato (nello specifico la morte del contraente), secondo la scadenza pattuita dalla polizza, la compagnia assicuratrice tratterrà i premi assicurativi versati fino a quel momento.

Le polizze vita conosciute come “caso vita”

La tipologia di polizza assicurativa denominata “caso vita” funzione invece in modo differente. Prevede infatti il versamento del premio secondo scadenze predefinite, durante tutta la della vita del contraente. Questa tipologia di polizza assicurativa è solitamente sottoscritta da chi desidera garantire ai suoi familiari un certo introito finanziario in caso di decesso.

Le polizze “caso vita” si differenziano ovviamente dalle polizze “caso morte” trattandosi di un investimento sul lungo termine. Nonostante questo fattore, nella maggior parte dei casi è possibile riscattare anticipatamente le quote depositate, ma ovviamente il corrispettivo può variare in base al tipo di contratto stipulato.

Le polizze miste

Esiste una variabile che è in grado di combinare le due tipologie precedenti di polizze, quella “caso vita” e quella “caso morte.”  Tale tipologia di polizza assicurativa viene definita polizza mista.

Questa tipologia di assicurazione sulla vita mette a disposizione degli eredi, o del contraente, una determinata cifra investita. In questo caso il premio verrà erogato sia in caso di morte, sia nell’eventualità che il contratto assicurativo stipulato raggiunga e superi le tempistiche prestabilite al momento della firma.